OKSalute.it
Malattie infettive Salute

Zanzare, non trasmettono il coronavirus

zanzare

Zanzare: uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità ha fatto chiarezza sulla questione.

Con la stagione calda sono sopraggiunte anche le fastidiosissime zanzare. Che tra l’altro ha acceso in molte persone il sospetto che potessero essere veicolo di trasmissione del Coronavirus. A questa preoccupazione ha risposto in maniera tassativa sia l’OMS che il nostro Istituto superiore di Sanità (ISS), escludendo il contagio. Secondo, infatti, uno studio sperimentale si è dimostrato che le zanzare non sono in grado di trasmettere il Coronavirus. Né da parte della zanzara tigre (Aedes albopictus), che punge anche di giorno, né da parte di quella più consueta e frequente (Culex pipiens).
Lo studio ha infatti dimostrato che pure avendo “nutrito” le zanzare con sangue infetto, il virus non è in grado di replicarsi. E quindi di essere trasmesso alla persona attraverso una loro puntura.


Lo Studio
I risultati dello studio saranno pubblicati tra non molto dall’Iss e dall’Istituto zooprofilattico veneto, in modo da azzerare le preoccupazioni legate alla convinzione che le zanzare possano trasmettere il Coronavirus.
D’altronde è il caso di ricordare che la via di contagio del Coronavirus è quella respiratoria.
Attraverso, cioè, le goccioline di saliva emesse quando si parla o si starnutisce e tossisce.
“Allo stato attuale non esistono dati che suggeriscano che altri coronavirus della stessa famiglia di Sars-Cov-2 (come ad esempio i virus della Sars e della Mers) possano essere trasmessi dalle zanzare”, fanno sapere dal ministero. “Appare pertanto un’ipotesi estremamente improbabile”.
 
 
Coronavirus e zanzare
Anche secondo Roberto Cauda, professore ordinario di Malattie infettive all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, l’ipotesi che il Coronavirus possa essere trasmesso attraverso gli insetti, è decisamente da scartare.
Le zanzare sono veicolo di trasmissione, invece, per malattie come la malaria, la chikungunya, la West Nile fever e la febbre gialla. “Le zanzare rappresentano il killer numero uno nel mondo causando vari tipi di malattie, con 700 milioni di contagi stimati e alcuni milioni di morti nel mondo ogni anno”, spiega Cauda.


Che aggiunge “Non è possibile che il nuovo coronavirus possa essere trasmesso tramite le zanzare, perché il virus non riconosce come veicolo questo insetto”. “Dobbiamo, quindi, assolutamente escludere questa possibilità. Anche perché implicherebbe, per esempio, una serie di presupposti, come per esempio la presenza massiccia nel sangue della carica virale, che invece non si riscontra”.

zanzare non trasmettono coronavirus


Via aerea: veicolo di trasmissione del Coronavirus
Il problema vero del Coronavirus è rappresentato dal fatto che ci sono molti asintomatici e che si trasmette per via aerea. Infatti, sottolinea l’esperto,
“È stato possibile debellare la Sars molto prima perché era facile identificare i positivi, che sviluppavano forme gravi della malattia. E quanto più una malattia è grave, tanto più è facilmente identificabile”.
Quindi, abbandoniamo il timore che il coronavirus possa essere trasmesso attraverso le punture di zanzare o di altri insetti. E, invece, continuiamo a prevenire il contagio attraverso i comportamenti utili ed indispensabili. Distanziamento sociale, uso della mascherina e lavaggio frequente delle mani con sapone, devono essere rispettati assolutamente.

Post correlati