OKSalute.it
Cardiologia Oncologia Patologie respiratorie Salute Stile di vita

Le sigarette elettroniche fanno male?

Le sigarette elettroniche fanno male?

Responsabili di malattie polmonari, le sigarette elettroniche hanno effetti negativi sulla salute di chi ne fa uso. E’ quanto afferma una ricerca statunitense, sebbene con qualche dubbio.

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha allertato i fumatori che fanno uso di sigarette elettroniche (e-cig) come rimedio per smettere di fumare. Sostenendo che sono “indubbiamente dannose” e per questo “vanno regolamentate”.

L’Oms ha evidenziato che anche se nel fumo tradizionale il contenuto di nicotina è inferiore e si evitano il catrame e i molti gas tossici, le ‘sigarette elettroniche’ possono determinare “rischi per la salute”.

Sigarette vs Sigarette elettroniche

Sigarette vs sigaretta elettronica
Gli effetti delle sigarette elettroniche hanno somiglianze con quelli osservati nelle sigarette tradizionali.

A sostegno di quanto dichiarato dalla OMS, vi è un recente rapporto degli statunitensi Centers for Disease Control of Prevention. Secondo cui i casi di infezioni polmonari associate all’utilizzo delle sigarette elettroniche sono saliti a oltre 1.800 e i decessi confermati a 18.

Ma quali sono le conseguenze sulla salute dei polmoni?

Un’equipe di scienziati statunitensi, provenienti da quattro diverse università, ha cercato di rispondere. Dopo avere scandagliato tutti gli studi che sino ad ora sono disponibili in letteratura.

La loro ricerca, pubblicata sul British Medical Journal, ad oggi non dà delle risposte definitive. Anche se si ammette che le sigarette elettroniche possono influenzare negativamente la funzionalità dei polmoni.

“Ciò che abbiamo scoperto finora è che lo svapo non è privo di effetti, e non è quindi sicuro per la nostra salute”. Spiega Rob Tarran, professore di biologia cellulare e fisiologia della University of North Carolina, tra gli autori dello studio.

“Gli effetti delle sigarette elettroniche hanno somiglianze con quelli osservati nelle sigarette tradizionali, ma anche differenze importanti” .

La sigaretta elettronica fa male?

Prosegue nel suo commento Tarran. “Le attuali conoscenze non sono sufficienti per determinare se gli effetti sulla salute respiratoria delle sigarette elettroniche siano inferiori agli effetti ormai evidenti di quelle tradizionali” .

Questo perché il tempo trascorso da quando si è diffuso il fenomeno delle sigarette elettroniche, è ancora troppo breve rispetto ai tanti decenni dell’uso delle sigarette tradizionali.

Tempo questo che ha permesso di individuare con certezza il collegamento tra il fumo e l’incidenza di sviluppo di malattie cardiovascolari, o del tumore, o delle malattie respiratorie.

Quali i danni al polmone

Tuttavia, nonostante il breve lasso di tempo dell’uso delle sigarette elettroniche, è stato osservato un aumento dei sintomi respiratori simili a quelli della bronchite, asma, tosse e mancanza di respiro. Soprattutto negli adolescenti.

Addirittura in molte altre ricerche, sono stati individuati casi in tutto il mondo di polmonite lipoidea. Malattia respiratoria che si sviluppa a seguito dell’inalazione di materiale oleoso.

Alcune certezze e indicazioni provengono anche da numerosi studi condotti su animali che hanno dimostrato un aumento del rischio di immunosoppressione. Vale a dire che si ha una maggiore vulnerabilità alle infezioni batteriche e virali.

Non solo sugli animali, ma “Abbiamo anche valutato gli effetti dello svapo sulle cellule in laboratorio”, spiega l’esperto.

La maggior parte degli studi ha dimostrato che l’esposizione delle cellule polmonari ai liquidi delle sigarette elettroniche causa una condizione di citotossicità. E una compromissione dei processi fondamentali per una corretta funzionalità polmonare.

I liquidi delle sigarette elettroniche causano una condizione di citotossicità
Sono stati individuati casi in tutto il mondo di polmonite lipoidea, malattia respiratoria che si sviluppa a seguito dell’inalazione di materiale oleoso.

Tarran come anche gli altri ricercatori, inoltre, ha voluto sottolineare che “è interessante notare che, quando abbiamo esaminato tutti gli articoli pubblicati, le uniche ricerche che non hanno osservato un effetto dello svapo sulle cellule polmonari erano studi finanziati dall’industria del tabacco”.

Quali le sostanze dannose

Quindi, ammettono i ricercatori, che tutte le sostanze presenti nei liquidi delle sigarette elettroniche, tra cui nicotina, glicole propilenico, glicerina vegetale e aromi, hanno effetti negativi sulla salute. Seppure a diversi livelli, considerata la vasta varietà di sigarette elettroniche presenti sul mercato.

La sigaretta elettronica ha effetti negativi sulla salute

“Il fumo è tra gli agenti ambientali più pericolosi a cui gli esseri umani sono abitualmente esposti. Ma il potenziale del fumo di sigaretta elettronica come minaccia per la salute umana non è ancora del tutto compreso”.

Quindi, spiega Moon-shong Tang, autore della ricerca, “che il fumo delle sigarette elettroniche deve essere studiato molto più a fondo, prima di essere considerato sicuro e commercializzato”.

Post correlati

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE