OKSalute.it
Oncologia Salute

Lilt, la lega italiana alla Lotta ai Tumori nella Reggia di Carditello per la giornata della prevenzione

lilt carditello

La Lilt Lega Italiana alla Lotta ai Tumori di Caserta ha promosso la campagna Nastro Rosa 2020 con le manifestazioni che hanno dato vita alla “Mattinata della prevenzione”. 

Domenica 11 ottobre al Real Sito di Carditello, è stata protagonista la prevenzione con visite gratuite per il cancro al seno. L’ASL Caserta ha messo a disposizione delle pazienti il grande camper con gli ambulatori. I dottori Vincenzo Perone e Nicola Pedana, pur con tutte le limitazioni prescritte dalle norme anticontagio COVID, hanno effettuato più di 15 visite. Inoltre hanno acquisito numerosissime prenotazioni per tutto il mese di ottobre da effettuare presso gli ambulatori che hanno aderito alla campagna delle visite senologiche gratuite, organizzate dalla LILT.

Qualità della vita


La giornata è stata organizzata pensando soprattutto al miglioramento della qualità di vita dei pazienti malati.
I punti della manifestazione sono stati collegati alle diverse forme di approccio alla prevenzione.

● Il corpo con la camminata all’aria aperta e, per i più allenati, corsa nei boschetti circostanti.
● L’anima e la psiche con tutte le tecniche alternative quali Yoga, Meditazione , confronto pari tra pari e testimonianze.
● La mente con l’arte e la conoscenza scientifica che nel workshop ha teorizzato quanto praticamente era stato mostrato e praticato all’aria aperta


La Manifestazione


L’intera manifestazione organizzata con la collaborazione dell’Associazione Sportiva “Alvignano Running” e della Federazione Italiana Camminatori Sportivi, si è svolta nella splendida cornice del Real Sito di Carditello.
Nella fattispecie, per quanto riguarda la ‘Passeggiata e la Corsa in rosa”, ci si è avvalso del parco antistante il complesso monumentale stesso. Ovvero quello che ospita il Galoppatoio ellittico. Delimitato da due fontane con obelischi e con un tempietto circolare nel mezzo. La partenza sia della Passeggiata che della Corsa amatoriale, è stata effettuata nei pressi della Palazzina centrale. Qui sono stati sistemati anche i gazebo informativi nonché il punto ristoro per i partecipanti con tutti i prodotti, offerti da varie aziende del territorio, dovutamente confezionati.
Nei prati antistanti le scuderie si sono svolte le sedute Yoga e numerose sono state le adesioni.


La Premiazione


Alle 10.30 sono state avviate le attività previste all’interno, la premiazione dei podisti e l’apertura della mostra d’arte. La direzione artistica è stata affidata ad Anna Maria Zoppi, che ha portato a Carditello 15 artisti. Le loro opere hanno popolato sia la scuderia che la sala convegno con splendide tele e sculture che hanno arricchito la mente e l’anima delle persone presenti.
La mostra “Artisticamente LILT” ha riportato nelle opere i vari momenti della malattia. Dallo sprofondare nell’abisso dello scoraggiamento al risorgere e tornare alla vita con l’aiuto della volontà.

Gli stili di vita

Il tema dei corretti stili di vita quale strumento di lotta al tumore al seno e non solo è stato affrontato nella sua globalità nella prima parte del workshop. Facendo prioritariamente riferimento all’Attività Fisica che nelle persone guarite dalla malattia neoplastica o nei pazienti oncologici che ancora si sottopongono a terapia può permettere una maggiore efficacia e una migliore risposta alla terapia stessa.


I saluti delle Autorità


I lavori si sono aperti con i saluti del Presidente della LILT provinciale di Caserta dr.ssa Angela Maffeo. Del sindaco di San Tammaro dr Ernesto Stellato. E del Presidente dell’Ordine dei Medici di Caserta Dr.ssa Erminia Bottiglieri.


L’Attività Fisica Adattata (AFA)


La dottoressa Antonella Guida è stata invitata a relazionare sulla Attività Fisica Adattata (AFA). In modo chiaro ha comunicato che la Regione Campania vuole implementare presso tutte le ASL tale terapia del movimento. Che vedrà protagonisti Medici di famiglia, fisiatri e chinesiologi del territorio. Il dr. Perone, dal canto suo, moderando la sessione, ne sottolineava l’importanza in oncologia. Informando i presenti che sono avviati in Italia lavori di ricerca sperimentali. Oncologi medici, chinesiologi coordinati dal C.O.N.I. e medici sportivi sono impegnati a validare, nel paziente con Cancro alla mammella e colon in remissione completa, la Terapia del movimento come fattore prognostico positivo.


Gli altri temi


Il prof. Varricchio ha poi presentato al pubblico una relazione di grande valore scientifico sull’importanza di una corretta alimentazione per la prevenzione del cancro.
Il presidente nazionale della Lega Tumori Italiana prof Schittulli, a cui sono rivolti i ringraziamenti per la sua presenza, ci ha ricordato l’importanza della prevenzione oncologica. E della necessità di continuare a sottoporsi ad esami preventivi pur nella difficoltà del momento per l ‘epidemia Covid 19.
Chiude la prima parte l’intervento del dr.Iervolino sui corretti stili di vita nell’ambiente scolastico.
La seconda parte del convegno, è stata caratterizzata dalle testimonianze di pazienti affette da carcinoma mammario ma in fase di guarigione della malattia. E’ stata la parte più emozionante della giornata. Ed anche altamente istruttiva per la classe medica presente, poichè ha messo in evidenza quanto sia fondamentale l’umanizzazione delle cure.


Dott. Vincenzo Perone
Medico di Medicina Generale
Specialista in Oncologia

Vice presidente LILT Caserta

Post correlati