OKSalute.it
Neurologia Salute

Parkinson: ecco il bracciale che predice la malattia

Farmacia.it

Parkinson: ecco il bracciale che predice la malattia. Uno studio italiano ha ideato un bracciale in grado di misurare con precisione il movimento della mano e delle dita.
Lo studio condotto da un gruppo di ricercatori della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ha ideato un bracciale smart contro il Parkinson (ecco la biopsia che rileva i soggetti a rischio) in grado di misurare con precisione e accuratezza, il movimento della mano e delle dita. Si tratta di un nuovo sistema innovativo creato appositamente per la diagnosi precoce delle malattie neurodegenerative.
“Lo stesso sistema si legge in una nota dell’ateneo pisano – spiega il ricercatore Filippo Cavallo – può essere utilizzato anche durante le fasi successive della malattia, garantendo un monitoraggio nel tempo delle prestazioni motorie dei pazienti e risultando caratterizzato da un’elevata flessibilità. I pazienti possono utilizzarlo anche a casa, favorendo il medico nel controllo del decorso della patologia. La novità più importante – prosegue – è la possibilità di rallentare la malattia applicando terapie personalizzate tramite l’utilizzo di sensori che consentano la corretta e precisa valutazione dei pazienti già in fase precoce”.
Il braccialetto è stato testato presso il reparto di neurologia dell’ospedale di Carrara su più di 150 pazienti e quasi cento persone sane nella fase di controllo, onde valutare l’affidabilità delle sue misurazioni. E dai dati è emerso che il dispositivo riesce anche a misurare variazioni di prestazioni dei pazienti sottoposti a diversi trattamenti terapeutici, e a rilevare anche fluttuazioni motorie durante la giornata.
Il sistema, già testato in alcuni ospedali toscani, è composto da un braccialetto e da anelli inerziali in grado di misurare con precisione e accuratezza il movimento della mano e delle dita. Si tratta di un sistema che supporta il neurologo nella valutazione dei pazienti già nella fase subclinica, ovvero quando il deterioramento delle capacità motorie può essere osservato con difficoltà a occhio nudo, favorendo così una diagnosi precoce (l’elettrostimolatore per sconfiggere il Parkinson).

Parkinson vascolare: Per parkinsonismo vascolare s’intende un quadro clinico caratterizzato da sintomi e segni parkinsoniani ma di origine vascolare.  Cioè riconosce come causa una vasculopatia cerebrale ed è considerato un parkinsonismo secondario del tutto distinto dalla Malattia di Parkinson la quale è un parkinsonismo primario. I quattro segni principali del parkinsonismo in generale, sono: tremore a riposo, bradicinesia (difficoltà ad iniziare un movimento che risulterà rallentato), rigidità, instabilità posturale (incapacità del paziente di compiere i normali aggiustamenti di posizione quando si abbassa o quando passa da seduto o coricato alla stazione eretta. In tali casi diventano frequenti le cadute e le fratture, femore in primis).

Post correlati

Lascia un commento