OKSalute.it
Malattie infettive Salute

Come eseguire un massaggio cardiaco, ci sono le lezioni on-line

scuole rianimazione

Scuole e rianimazione cardiopolmonore: il 16 ottobre si è svolta la giornata dedicata a questa tematica, premiati tre istituti.

Il 16 ottobre si è celebrata la giornata mondiale della rianimazione cardiopolmonare, che è stata promossa dall’International Liaison Committee on Resuscitation. Titolo dell’edizione “World Restart a Heart Day”. L’Italia partecipa attraverso Italian Resuscitation Council (IRC) con un progetto pratico, donando tre defibrillatori automatici esterni a scuole italiane presenti nelle province di Brescia, Lecce e Foggia. Sono infatti queste le scuole che hanno presentato i migliori progetti di formazione alla rianimazione cardiopolmonare partecipando al concorso dal titolo “La RCP secondo noi”. L’iniziativa promossa da IRC nel 2019, prevedeva di pensare e proporre un progetto, da parte delle scuole, utile alla formazione al primo soccorso. I contenuti di tali progetti dovevano essere presentati con l’ausilio di testi, disegni, immagini, fumetti e altri mezzi.

scuole premiate progetto


 
Le scuole premiate


Le scuole vincitrici del concorso e che sono state selezionate tra le oltre 40 che vi hanno partecipato sono tre.


L’ Istituto Comprensivo Polo 3 di Galatina (LE) con il progetto “Ria(ni)miamo la nostra scuola”. Gli studenti hanno preparato numerosi manifesti dove rappresentavano messaggi sul primo soccorso. Lo slogan più identificativo è stato “Teniamoci stretto il cuore”.


La seconda scuola è stato l’Istituto Comprensivo Padre Vittorio Falsina di Castegnato (BS) con il progetto “La RCP oltre le barriere linguistiche”. I progetti presentati da questi studenti sono stati soprattutto dei messaggi proposti in diverse lingue per sottolineare l’utilità dei defibrillatori. Lo slogan pensato dai ragazzi e che è stato il più rappresentativo è stato scritto in francese “Tu cherches un DAE et tu trouve une vie” .


Terza scuola premiata è stato il Liceo Zingarelli Sacro Cuore Liceo Scientifico Federico II di Stornarella (FG). Il progetto presentato dagli allievi ha avuto per titolo “Everyone can do it”. I ragazzi di questo istituto hanno messo in scena attraverso un fumetto delle semplici vignette, che mettono in risalto la corretta sequenza del primo soccorso. Cominciando dalla chiamata al 118 o al 112 e proseguendo con il massaggio cardiaco.


Le iniziative previste


Dal 12 al 18 ottobre IRC ha presentato “VIVA! La settimana della Rianimazione Cardiopolmonare” avvalendosi di iniziative di informazione e formazione aperte alla gente. E’ stato anche realizzato un video che illustra i passaggi per eseguire un corretto massaggio cardiaco. Anche se si indossa una mascherina.
 
Dato il momento che stiamo attraversando a causa del Covid-19, la manifestazione ha voluto comunque porre l’accento e l’attenzione sul primo soccorso. Non bisogna, infatti, dimenticare di prendersi cura delle persone, e di soccorrerle in caso di arresto cardiaco nel modo più idoneo.
Il video della mini-maratona realizzata da medici, infermieri, volontari del soccorso e semplici cittadini che eseguono il massaggio cardiaco è andato in onda venerdì 16 ottobre alle 12 sulla pagina Facebook di IRC https://www.facebook.com/ItalianResuscitationCouncil.

I Patrocini


La settimana di VIVA! ha il patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati e del CONI. E per la prima volta di Sport e Salute spa, braccio operativo dello Stato per lo sport di base e i corretti stili di vita.



Considerate le difficoltà dovute al Coronavirus, quest’anno è composto da diversi eventi virtuali  sul sito e sui profili social di IRC (Facebook, Youtube, Twitter). Con messaggi, video tutorial e informazioni sulla rianimazione cardiopolmonare e il primo soccorso. Il calendario completo è disponibile su https://www.settimanaviva.it/eventi.

Post correlati