Tendenze fitness 2018, seguiamo i trainer!

Le mode vanno e vengono, si sa, anche nel settore del training, ma è fondamentale seguirle anche solo con l’informazione, per capire come orientarsi dal punto di vista dell’allenamento e del lavoro. Un aspirante trainer che segue un corso per personal trainer a Roma, mirato alla professione, deve valutare fin dall’inizio quali sono le tendenze e le richieste più diffuse nella capitale, per approfondire gli studi dopo la formazione trainer iniziale.
Nel 2018, diverse sono le opinioni riguardo il futuro del fitness, ma la maggior parte dei trainer segue ormai un andamento formativo nelle attività intensive e funzionali. Tra le più apprezzate ci sono gli allenamenti intensivi HIIT, ovvero high intensity interval training che rappresentano dei circuiti di esercizi a ritmo sostenuto, con brevi pause e molta fatica.
Allenamenti come il crossfit reggono bene la richiesta di chi frequenta le palestre a Roma, ma da qualche anno anche le tendenze fitness all’aria aperta registrano un’impennata, specialmente con il bootcamp – allenamento di ispirazione militare che nei parchi romani può essere praticato quasi tutto l’anno.

Per molti rimane la boxe un “must” di allenamento da eseguire, e la prepugilistica dovrà essere seguita da trainer esperti, che però in questo caso spesso provengono dall’allenamento da veri boxeur.

Il trend: allenamento total body e funzionale, a tempi ridotti

Efficaci per chi vuole tonificare e dimagrire, gli allenamenti HIIT sono ricercati anche perché si possono effettuare in tempi brevi, e con risultati immediati già dopo poche sessioni.
Gli allenamenti spesso vengono effettuati con attrezzi a corredo, anche se si sta diffondendo sempre più la moda degli allenamenti a corpo libero, il Body Wheigh Training funzionale, che sfrutta solo il proprio corpo e il suo peso.
Chi ama l’attrezzistica, sicuramente sarà preso dal TRX, allenamento che utilizza le cinghie elastiche, oppure dagli allenamenti in sospensione, come l’aero fitness che punta alla resistenza e alla tonificazione.

Un trainer che voglia orientarsi nel mondo del fitness più avanzato, dovrà guardare quindi a strutture dove si praticano tali attività, partendo dalla formazione base e poi specializzandosi via via verso le tendenze fitness che resistono da qualche anno.
Gli esperti trainer e fitness expert guardano con attenzione anche a novità come le danze tribali con movenze animalesche, spesso praticate in gruppo per stimolare l’energia e motivarsi a vicenda.
Per chi ama, invece sudore e fatica, i pesi e le sbarre sono ancora molto utilizzati per chi cerca il cardio training, mentre sono in calo le macchine isotoniche tra gli allenamenti dei VIP.

Le macchine del futuro, invece, potranno dare una mano a chi vuole allenarsi anche se “pigro” – da una recente ricerca sulle innovazioni nel settore fitness, in un prossimo futuro una scatola nera cercherà di motivare ad allenarsi, la cosiddetta Black Box VR, in grado di proporre un lavoro di circa 30 minuti di attività fisica, correlata ad una dimensione di realtà virtuale in cui si affronta un avatar. Anche il trainer sarà virtuale quindi? Sicuramente la presenza in carne ed ossa di un allenatore rimarrà fondamentale per chi non ha mosso un dito fino al giorno prima… evitando di farsi male contro un avatar!

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE