OKSalute.it
Rassegna Salute

Le 7 regole d’oro per scansare il cancro

Farmacia.it

Fumo, alcol, obesità, poco sport, cibo spazzatura, sesso non protetto, doping: le 7 regole d’oro per scansare il cancro sono state dettate dagli oncologi a Torino.

 

Riuniti al primo Festival della prevenzione e innovazione oncologica medica a Torino, gli oncologi italiani hanno illustrato le linee guida capaci di allontanare il rischio di insorgenza del cancro: in massima parte, sono le cattive abitudini come bere a fumare a moltiplicare i rischi di sviluppare un tumore.

 

Oltre a tenersi alla larga dalle sigarette, gli esperti condannano l’uso del doping, l’alcol senza freni, il mangiare in eccesso (molti studi dimostrano legami tra il sovrappeso e la comparsa di alcuni tipi di cancro), il consumo di troppi cibi grassi, la sedentarietà, e il sesso fatto senza precauzioni, meglio proteggersi per molti motivi. Seguire le sette regole, spiegano gli oncologi italiani, riduce del 40% il rischio di tumore alla prostata, del 50% quello del tumore al seno, e tiene alla larga anche il tumore alle vie gastriche e al fegato.  Il tutto abbinato naturalmente a un’adeguata prevenzione con visite periodiche dal medico.

Ma secondo gli specialisti in congresso in Piemonte, rinunciare a vizi come il mangiare cibi troppo grassi, evitare alcol e fare attività fisica, non riduce solo le probabilità di incadere nel cancro, ma anche di evitare possibili recidive nei pazienti che sono già stati colpiti dalla patologia. “Per alcuni tumori (prostata, colon-retto, mammella ed endometrio) la probabilità di far calare il rischio di recidive se si assumono corretti stili di vita supera il 40 per cento”, spiega il direttore della rete oncologica piemontese, Oscar Bertetto, il quale stima che la prevenzione precoce consente anche grandi risparmi per il sistema sanitario: “Un tumore al colon retto diagnostico in fase avanzata può comportare spese di dieci volte superiore a quanto si spende se il cancro è diagnostico in una prima fase“.

 

Post correlati

Leave a Comment