OKSalute.it
Intrattenimento Musica

Jova Lorenzo sulla luna

Jova Lorenzo sulla luna

È un piacere presentare questo disco. Un disco acustico, personale e dedicato all’impresa “lunare”. Che Jovanotti ha tenuto nel cassetto per un po’ pensando che fosse più un suo “trip” personale che un’uscita programmata.

“Lorenzo sulla luna” è, a questo punto, la naturale conclusione di un anno da incorniciare per il 53enne cantautore romano (ma che vive a Cortona da anni).

Non pago dei trionfi del Jova Beach e del successo dell’EP Jova Beach Party fa, in un colpo solo, un album di cover che è anche un concept album.

Per la serie: non c’è nulla che Lorenzo Cherubini Jovanotti (in quanto artista a tutto tondo) non possa fare se rientra nel suo orizzonte di interessi.

Questo “Lorenzo sulla luna” è un auto-regalo, pervaso dalla novità esaltante per se stessa, di un “ascoltatore” in grado di realizzare un disco così.

Per di più, in poco tempo (all’incirca una settimana negli studi di Malibu in California), con Rick Rubin, lo stesso produttore con cui aveva realizzato il bellissimo “Oh,vita” nel 2017. Un disco che non era intenzionato a pubblicare perché nato come un divertissement . Ma che alla fine ci informa sostanzialmente che siamo di fronte a uno dei più grandi artisti italiani in circolazione.

E la riprova (se ce ne fosse ancora bisogno) arriva già con la prima traccia “Notte di luna calante” di  Domenico Modugno , completamente reinventata. Assolutamente straordinaria.

“Notte di luna calante” – Album: Lorenzo sulla Luna

Ma alla fine dell’ascolto del cd ci si avvede che sono le undici tracce del disco per intero ad essere “ tutte una sorpresa”. I brani sono letti e interpretati con uno stile “acustico”, “minimalistico” e una intonazione che solo Jovanotti può rendere al di là degli originali (anche suoi).

Si tratti del brano di Lucio Dalla o di Ivano Fossati, della Vanoni o di Domenico Modugno o di chiunque altro.

Così arriva anche il pezzo in lingua napoletana, in questo caso una “Luna Rossa” al sangue. Un misto tra l’omaggio alla tradizione e la passione per la cultura e lo studio di quest’ultima.

“Luna Rossa” – Album: Lorenzo sulla Luna

Sullo sfondo il pretesto è che il 20 luglio del 1969 l’Apollo 11 sbarcava sulla luna.

Forse il pretesto migliore è riflettere che oggi, 50 anni dopo, si può ripartire in un viaggio con la musica con un Jovanotti esemplare, semplice, essenziale. E straordinario.                                                                                                                            

Buon ascolto.                                                                                                                        

Alfonso Losanno

Post correlati