OKSalute.it
Musica

John Fogerty: “50 Year Trip” live al Red Rocks

John Fogerty: 50 Year Trip live al Red Rocks

Il 2019 appena concluso è stato un anno speciale per i fan dei Creedence Clearwater Revival.

Primo, per la pubblicazione del live di Woodstock  e poi per questo di John Fogerty, il leader della band che celebra i cinquant’anni di carriera. Per quest’ultimo in particolare bisogna dire che è l’ennesima (e non scontata) occasione per riflettere su una delle più belle eredità musicali di sempre per il rock e dintorni made in USA. E’ davvero incredibile da credersi come una scaletta di ben 19 brani conosciutissimi  sia in grado, a distanza di tanti anni e nonostante tante analoghe proposte, di destare tanto interesse e entusiasmo.

Impagabile è John Fogerty che nonostante le sue 74 primavere continua a sfoggiare oltre la classica e famosa camicia a scacchi la sua altrettanto famosa e inconfondibile voce.

John Fogerty: 50 Year Trip live al Red Rocks
John Fogerty sia con i Creedence che da solista da più di 50 anni sa ancora farci provare brividi di gioia e felicità.  

Il live è stato registrato il 20 giugno del 2019 nella suggestiva location del Rock Amphitheatre di Morrison in Colorado durante una tappa speciale del tour per celebrare una carriera a dir poco straordinaria. Fogerty per l’occasione ha suonato con entrambi i figli. Ed ha dichiarato che al di là del fantastico palcoscenico sul quale si era già più volte esibito  farlo con questa formazione è stata una delle emozioni più grandi della sua vita.

C’è infatti una magia speciale nel suono già dell’iniziale  “Born On The Bayou” . E l’energia strepitosa dei musicisti  viene fuori in ogni brano tipo la maestosa “I Heard It Through The Grapevine” . Cover di Marvin Gaye che i Creedence portarono al successo nel 1970.

E cosa dire di “Long As I Can See The Light”  o di “ Have You Ever Seen The rain”?

Naturalmente “Proud Mary” conclude la scaletta e non c’e n’è più per nessuno.

D’accordo siamo dalle parti di pezzi immortali e intramontabili ma queste versioni ne mostrano la quintessenza attuale e moderna. Ovviamente fioccano i ricordi. Ma il buon John Fogerty da splendido professionista qual’ è (e quale è sempre stato) è misurato e all’altezza del suo ruolo. Andando oltre la nostalgia con una voce graffiante e una grinta invidiabile.

John Fogerty live at Red Rocks

Gli arrangiamenti risentono positivamente della dimensione del live con i musicisti che possono concedersi  momenti solistici degni di nota e sinergie da grande band.

“50 Year Trip” affonda gli artigli acuminati delle chitarre. Ma non disdegna l’armonica (ad esempio in “Keep On Chooglin”), il piano e spesso la batteria si ricava assoli spavaldi e strappa-applausi che è un piacere. Il tutto all’insegna di un vero mito senza tempo del rock come John Fogerty. Che sia con i Creedence che da solista da più di 50 anni sa ancora farci provare brividi di gioia e felicità.                                                                   

Buon ascolto. 

Alfonso Losanno

Post correlati