Per la felicità e per salute del cuore bastano 5 minuti di corsa al giorno da fare con costanza: è questo quanto emerge da uno studio dell’università dell’Iowa

Un’attività fisica leggera ma costante: il segreto della longevità sembra essere stato svelato da un gruppo di ricercatori statunitensi. Il team di ricerca dell’ università statale dell’Iowa ha rilevato nei giorni scorsi che sono sufficienti 5 minuti di corsa al giorno per ridurre sensibilmente il rischio di malattie cardiovascolari e migliorare in modo rilevante le condizioni generali di salute. Lo sforzo però, come spiega il coordinatore della ricerca Duck-chul Lee, deve essere giornaliero.

Pubblicato sulla rivista scientifica Journal of American College of Cardiology, lo studio è stato condotto su un considerevole campione di più di 55mila individui, di età compresa tra i diciotto e i cento anni. E secondo quanto è stato dimostrato dai dati raccolti, si è giunti alla conclusione che l’attività fisica, se svolta con moderazione e con costanza, è capace di ridurre del 45 per cento le probabilità di incorrere in malattie cardiovascolari rispetto a chi conduce una vita sedentaria. Il dato notevole è però, secondo le risultanze della ricerca, come l’eccesso di movimento fisico, lungi dal dare maggiori benefici, azzera invece il benessere che il corpo ricava da una attività fisica temperata.

Cinque minuti di corsa lenta (9 Km/h) al giorno sembrano essere, perciò l’equa misura per una vita duratura e accompagnata da buona salute: uno sforzo alla portata di tutti, sottolineano i ricercatori statunitensi, che è in grado di mettere al riparo il cuore e il sistema circolatorio e di regalare, in media, tre anni di vita in più rispetto a chi conduce una vita sedentaria. Il segreto, come spiegano i dottori coinvolti nella ricerca, è perciò quello di pensare ogni giorno alla propria salute, e fare un piccolo sforzo in nome di un grande risultato.