Calvizie: arrivano le molecole che risvegliano i follicoli. Uno studio Usa rivela ha individuato due inibitori in grado di sviluppare una crescita rapida dei capelli.

Lo studio condotto da un gruppo di ricercatori della Columbia University di New York, ha individuato degli inibitori capaci di stimolare e di risvegliare i follicoli piliferi inattivi. (Caduta dei capelli? Niente panico, ecco cosa fare). Una scoperta che potenzialmente potrebbe consentire alle persone affette da calvizie, di riappropriarsi dei propri capelli (qui, il metodo ldi che fa ricrescere la capigliatura).

“Ci sono veramente pochissimi composti in grado di stimolare l’attività dei follicoli così rapidamentespiega la dottoressa Angela Cristiano, una delle autrici dello studio -. Alcuni prodotti ad uso topico fanno ricrescere ciuffi di capelli dopo alcune settimane, ma nessuno si è mostrato tanto potente e veloce come quelli che abbiamo sperimentato”.

“Quello che abbiamo scoperto è molto promettente, anche se la reale efficacia contro la calvizie maschile è ancora tutta da dimostrare, sottolinea la coordinatrice dello studio –

Dobbiamo lavorare ancora molto – conclude – per sperimentare delle formulazioni specifiche per il cuoio capelluto, e capire se possano funzionare davvero anche sugli esseri umani”.

Per giungere a queste conclusioni, i ricercatori hanno applicato le molecole direttamente sulla pelle di topi di laboratorio, allo scopo di indagare sui meccanismi alla base dell’alopecia areata. (Ma ecco la pillola per la calvizie). Ovvero la caduta dei capelli.

Successivamente, gli studiosi hanno provato a bloccare questo attacco somministrando per via orale due inibitori delle Janus chinasi (chiamati tofacitinib e ruxolitinib), così come era già stato fatto in diversi studi precedenti. E dai dati è emerso che i ratti avevano ottenuto una crescita record della pelliccia in appena dieci giorni, e che era possibile ottenere una maggiore crescita dei peli, applicando gli inibitori direttamente sulla pelle.

Capelli, consigli anti caduta

Massaggiare con cura il cuoio capelluto dopo il lavaggio con acqua tiepido/fredda riattiva la circolazione sanguigna locale, e promuove l’attività dei follicoli piliferi. Utile regolare lo stress psico-fisico, che incide sulla caduta dei capelli, e consumare tanta frutta: vitamine e sali minerali fanno bene a unghie e capelli. Lavare la chioma con shampoo delicati e specifici. E proteggere sempre i capelli con un cappello o un foulard.