OKSalute.it
Benessere Psicologia Stile di vita

Possedere un cane o un gatto migliora la vita e la salute

Avere un cane migliora la vita

Chi ha un cane ha un tesoro, di salute!

Ad oggi sono numerosi gli studi che dimostrano come possedere un animale domestico è una manna dal cielo per la salute dell’uomo.

Pet Terapy

In età infantile, venire a contatto con un piccolo amico peloso, aiuta i bambini a sviluppare un canale affettivo molto particolare, quanto semplice, che stimola l’emotività e l’empatia con gli altri.

Non a caso la pet therapy è usata come aiuto in bambini affetti da disturbi dello sviluppo, come l’autismo.

È comprovato che i bimbi che in tenera età vengono in contatto con un animale vengano sù “più forti”. Questo perché un animale stimola le difese immunitarie non solo dei bambini, ma anche degli adulti.

I cani migliorano la vita dei bambini
I bambini che trascorrono la tenera età con un animale vengono sù “più forti”

Quando ci troviamo davanti ad un adolescente che non fa altro che rinchiudersi in una stanza, avere un peloso di cui prendersi cura potrebbe dare degli ottimi risultati nell’incremento della socialità.

Un cane con la sua semplicità e immediatezza può aprire il cuore anche del più introverso ragazzino.

Un cane dà Felicità

Possedere un peloso di cui prenderci cura è una gioia.

Il fatto di doversi prendere cura di un altro essere vivente dà la coscienza di adeguarsi a dei ritmi regolari, fondamentale per chi ha difficoltà nell’organizzazione della giornata.

Non solo, crea anche un senso di sé, della propria persona in quanto capaci di prendersi cura di qualcuno, e quindi di sentirsi utili.

Sono, questi, fattori determinanti in casi come depressione, ansia e stress.

Quando ci focalizziamo sulla bestiola di cui ci prendiamo cura non possiamo che non pensare ai nostri pesi emotivi.

Le fusa di un gatto stimolano gli stessi processi di alcuni antidepressivi.

Quattro zampe utili anche con gli anziani

Il cane migliora la salute degli anziani

Adottare un animale è indicato anche per gli anziani, per farli compagnia e aiutarli a vincere la solitudine.

Inoltre per accompagnare un cane a svolgere le proprie funzioni, gli anziani sono stimolati a uscire fuori di casa, cosa che li aiuta sia nella socializzazione che a fare un po’ di moto. In malattie degenerative, come l’Alzheimer, le carezze e il contatto fisico sono considerate vere e proprie terapie.

Quando la persona malata sposta le sue attenzioni su un compito specifico, come giocare con il cane o accarezzare il gatto, “dimentica” le ansie rivolte alla malattia.

Alcuni studi suggeriscono che gli over 65 che hanno un animale domestico abbiano bisogno di meno visite mediche di chi non ne ha.

Insomma, in tutte le fasi della vita dell’uomo avere un amico peloso è forse la soluzione più semplice e naturale per migliorare la propria salute.

Post correlati

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE