OKSalute.it
Alimentazione Benessere Disturbi alimentari Prevenzione

Cuore, troppi zuccheri sono dannosi

zucchero dannoso per il nostro cuore

Zuccheri: consumarne troppi fa male anche al cuore. Ce lo svela uno studio americano che ha seguito per vent’anni i consumi di giovani sani.

Che il consumo esagerato di zuccheri potesse incidere sul rischio di sviluppare il diabete è un dato assodato. Ma da uno studio americano è risultato che ingurgitare zuccheri in eccesso può danneggiare anche il cuore. Questo perché gli zuccheri partecipano alla formazione di grassi che si depositano non solo nel girovita, ma anche attorno al muscolo cardiaco. Sono, tra l’altro, i grassi peggiori, perché possono provocare non solo la sindrome metabolica ma essere causa di malattie cardiovascolari.

Lo Studio

Ciò è quanto emerso da uno studio osservazionale pubblicato su European Journal of Preventive Cardiology. La principale autrice dello studio, So Yun Yi, spiega come l’eccesso del consumo di zuccheri è convertito in grasso e quindi immagazzinato. “Questo tessuto adiposo localizzato attorno al cuore e all’addome rilascia sostanze chimiche nel corpo che possono essere dannose”, chiarisce la studiosa.
Lo studio è partito dalla constatazione che il consumo di zuccheri nel mondo è in continuo aumento. Colpa di un eccessivo uso di bevande zuccherate, come i succhi di frutta, gli aperitivi, gli energy drinks, gli alcolici. Oppure dall’aumentato consumo di alimenti dolci.
Sono stati misurati per tre volte i consumi di cibo e bevande, su oltre tremila persone comprese nella fascia d’età tra i 18 e i 30 anni, tutti in buona salute. Per un periodo di oltre venti anni. Alla fine sono stati tutti sottoposti ad un esame Tac, per misurare i volumi di grasso che si sono accumulati attorno al cuore e all’addome. Le aree cioè più a rischio.
Lo studio ha messo in correlazione come ad un maggiore consumo di cibi e bevande zuccherate, si sviluppassero gradualmente depositi di grasso maggiori.

Attenti alle etichette delle bevande

zucchero

“I nostri riscontri dimostrano chiaramente che consumi eccessivi di zuccheri aggiunti e bevande zuccherate sono correlati a un aumento di tessuto adiposo – conclude la dottoressa Lyn Steffen, dell’università della Minnesota School of Public Health -. E sappiamo anche quanto questi depositi di grasso siano connessi a rischi maggiori di patologie cardiache e diabete. Quindi bisogna ridurli. Bevete acqua e non bevande zuccherate e mangiate snack salutari invece di dolciumi e alimenti ricchi di zuccheri. Leggete le etichette in cerca di sciroppo, glucosio, fruttosio, maltosio e saccarosio. Conoscere questi nomi servirà a tagliare i consumi. E faccio un appello anche ai governi, a produttori e ristoranti, scuole e luoghi di lavoro. Offrite alternative più sane e aumentate la consapevolezza di tutti”.

Post correlati