Una dieta ricca di soia tiene in forma il cuore delle donne: una ricerca Usa conferma che l’alimento è un toccasana per la prevenzione delle malattie cardiache.

Una recente  ricerca della Wake Forest School of Medicine, negli Usa, pubblicata sulla rivista Menopause esalta i benefici della soia, una dieta ricca di tale sostanza aiuta a proteggere il cuore delle donne soprattutto nella fase dell’invecchiamento ma per godere gli ottimi benefici bisogna che  il suo consumo deve iniziare per tempo. La soia previene inoltre, secondo lo studio americano, l’insorgenza dell’arterosclerosi.

Negli ultimi anni abbiamo sentito tanto parlare della soia. La soia è una leguminosa usata in cucina e nell’industria cosmetica, è però meno nota come pianta medicinale utilizzata come integratore nella terapia ormonale sostitutiva per le donne in menopausa.

La soia possiede un alto contenuto di proteine ed aminoacidi facilmente digeribili, contiene lipidi, sali minerali, soprattutto calcio, fosforo e potassio.

I ricercatori  spiegano  che un consumo di soia molto prima della menopausa, per quasi tutta la vita come nel caso delle donne asiatiche, può aiutare a prevenire in maniera del tutto naturale l’arterosclerosi caratterizzata da un’infiammazione cronica delle arterie di grande e medio calibro. Per arrivare a questa conclusione sono state analizzate delle scimmie di laboratorio, che hanno subito un intervento di rimozione delle ovaie per simulare la menopausa. Un gruppo ha iniziato prima dell’intervento una dieta a base di soia, che poi è stata fatta proseguire anche dopo la menopausa, un altro gruppo, che aveva seguito prima una dieta a base di proteine animali, ha continuato a farlo, mentre un terzo ha cambiato alimentazione, iniziando una dieta a base di soia .

Dopo 34 mesi di osservazione i livelli di colesterolo erano ottimali nelle scimmie che avevano seguito una dieta ricca di soia prima e dopo la menopausa. Risultavano migliorati anche i valori di chi tra gli animali era stato sottoposto a un cambio di alimentazione, salvo quelli in cui il processo di ispessimento delle arterie era già in atto.

Margery Grass, direttore esecutivo della American Society of Menopause chiarisce che “i risultati di questa ricerca suggeriscono che stili di vita salutari vanno messi in atto prima per ottenere benefici negli anni seguenti“.