Vivere a lungo non è più una favola priva di fondamento: il vero elisir di lunga vita è stato trovato dalla scienza, e in particolare da un ricercatore del Mit.

Per iniziativa di un ex professore del Mit di Boston, Leonard Guarente, uno dei cosiddetti elisir di lunga vita, il Nad, è stato trasformato in un prodotto da banco detto Elysium Health. Un ritrovato approvato da cinque premi Nobel, tra cui quello per la chimica 2013, Martin Karplus.

Il nuovo prodotto, al momento disponibile solo on line, ha un costo di 60 dollari al mese, e va somministrato due volte al giorno. L’assunzione del Nad via farmaco serve infatti a ripristinare il giusto livello della molecola (il nicotamide adenin dinucleotide) fondamentale per i processi metabolici. Ma come elisir di lunga vita, ha dato buone indicazioni anche una particolare pillola.

Negli ultimi anni, insieme al Nad, sono stati individuati inoltre una serie di interruttori di lunga vita attivabili dalla restrizione calorica. Ad esempio il resveratrolo (un enzima del vino) e la rapamicina (da una radice dell’isola di Pasqua) che si sono rivelati molto efficaci sui topi (ottimi anche paprika e peperoncino). Facendoli vivere un terzo di vita in più rispetto a quanto previsto, e in buona salute. E tuttavia, nonostante i risultati lusinghieri sui roditori, sull’uomo mancano ancora dati certi (il tai-chi ha molti effetti benefici).

“Nei topi abbiamo avuto un allungamento della vita del 30%. Ma nell’uomo? Che cosa farà? Per ora sembra più un’operazione commerciale con 5 Nobel a garanzia”. Dice però a proposito del Nad da banco Giuseppe Remuzzitrapiantologo dell’ospedale di Bergamo e ricercatore del Mario Negri.

Qualche risposta in più potrà darla Early Bird. Una ricerca nata con il proposito di misurare gli effetti di stili di vita e alimentazione nel tempo su circa 300 bambini di 4-5 anni che sono monitorati ormai dal 2000. Nel 2017, a studio concluso, la scienza avrà a disposizione più dati su cui riflettere.