OKSalute.it
Alimentazione Diete Integratori alimentari Obesità

È vero che il dolcificante aiuta a perdere peso?

È vero che il dolcificante fa perdere peso?

Sostituire lo zucchero con i dolcificanti porta a una riduzione del proprio peso? Ce lo dice un’analisi di 56 ricerche scientifiche.

La consapevolezza sempre più massiva di mantenere un buono stato di salute, induce sempre più persone a ridurre la quantità di zuccheri che vengono normalmente utilizzati per rendere più dolce qualsiasi bevanda, dal tè al caffè.

Per andare incontro a questa tendenza, l’industria ha provveduto ad immettere sul mercato i cosiddetti dolcificanti, con lo scopo di tenere sotto controllo le calorie senza rinunciare al gusto della dolcezza.

Infatti i dolcificanti hanno un potere dolcificante maggiore dello zucchero, essi possono essere sia naturali, come il fruttosio, che di sintesi come l’aspartame.

Aspartame dolcificante per la dieta
L’ ASPARTAME  E951 è uno degli additivi alimentari più controversi e fortemente criticato, tuttavia viene ampiamente utilizzato dalle industrie grazie al suo potere dolcificante che è di circa 200 volte quello del saccarosio, pur avendo la stessa quantità di calorie. Per questo motivo è utilizzato nella produzione di cibi e bevande con basso contenuto calorico.

ZUCCHERO O DOLCIFICANTE?

La scelta all’uso viene fatta soprattutto perché si ritiene che possano avere un potere calorico inferiore rispetto allo zucchero.

Ma è davvero così? 

Zucchero o dolcificante?
Zucchero o dolcificante?

In ciò ci viene in aiuto un’analisi condotta su 56 ricerche scientifiche sul tema e pubblicata sul British medical journal.

Secondo questo studio il consumo di dolcificanti al posto dello zucchero non sembra portare benefici sulla salute, soprattutto su peso, glicemia, salute orale, tumori e altre patologie.

Tant’è che lo studio pone delle riserve sull’uso sempre più frequente dei dolcificanti nelle bevande di origine industriali, in quanto “poco si conosce sugli effettivi benefici o eventuali rischi di un loro consumo giornaliero”.

Secondo gli autori dello studio, ciò che si ritrova in letteratura sull’argomento è spesso soggetta ad interessi di parte.

SICUREZZA SULLA SALUTE

La questione, quindi, rimane aperta, soprattutto per quanto attiene l’affermazione che i dolcificanti fanno male alla salute.

Si trovano, infatti, sia studi che dimostrano la loro sicurezza sulla salute che studi che asseriscono il contrario.

In tal senso ci sono le ultime informazioni fornite dall’Autorità europea sulla sicurezza alimentare (Efsa), che danno come sicuri per la salute il consumo dei dolcificanti.

Dolcificante e dieta

Ciò non toglie che, come tutti gli alimenti, essi devono essere consumati con moderazione. – afferma Manon Khazrai, dietista e counsellor nutrizionale – In assoluto lo zucchero non è l’alimento più sano del mondo.

Negli ultimi anni lo abbiamo introdotto in modo sempre più prepotentemente nelle nostre diete sotto forma di bevande zuccherate e succhi, assunti anche come alternativa alla frutta.

In una dieta equilibrata, gli zuccheri semplici non dovrebbero superare il 15% delle calorie totali giornaliere.

DOLCIFICANTI E DIETA

I dolcificanti, quindi, secondo questa ricerca, non sono comunque la soluzione al problema delle diete, in quanto il sovrappeso o peggio l’obesità si combatte con uno stile di vita fatto di movimento e di diete corrette.

Pertanto se una volta ogni tanto si aggiunge zucchero un po’ di più al caffè, ciò non influisce molto sulla salute e sul peso.

Post correlati

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE