OKSalute.it
Alimentazione Diete Intolleranze alimentari

Caffè e tè fanno male ?

Caffe e te fanno male?

I prodotti lattiero-caseari, lo zucchero aggiunto, il caffè, l’alcol, il tè, generano ancora confusione nella testa della gente. Questo è quanto sostiene nel suo studio Andrew Freeman, ricercatore dell’American College of Cardiology.

Ecco cosa emerge da questo studio.

  • Una certezza è quella di consumare il meno possibile lo zucchero, in qualsiasi forma esso viene aggiunto. Quindi bisogna ridurre, per esempio, l’uso di bevande zuccherate, cibi lavorati, dolci.
  • Semaforo verde, invece, per un consumo di ceci, lenticchie, fagioli, piselli, soia. Che oltre ad essere fonte di proteine di origine vegetale, possono aiutare a ridurre l’incidenza di alcune malattie, come il diabete e quelle cardiovascolari.
  • Lo studio ha dato il via libera anche all’uso del caffè e del tè, soprattutto il nero ed il verde, senza però aggiungere lo zucchero durante il loro consumo. Dalla ricerca non si è riscontrato nessun aumento di casi di ipertensione e di aritmie. Anzi l’uso abituale del caffè e del tè è stato associato ad un minor rischio di mortalità cardiovascolare.
Via libera all’assunzione del caffè e del tè
  • Disco rosso per l’assunzione di alcol, soprattutto per i casi di dipendenza che può portare, e con essa l’insorgenza di malattie epatiche e di cancro. E’ per questo motivo, quindi, che i ricercatori ne sconsigliano l’uso. Nonostante sia emerso che un’assunzione moderata di alcol possa ridurre il rischio di contrarre malattie cardiovascolari.
  • Per i latticini il parere dei ricercatori è che bisogna mangiarli con moderazione perchè ritengono che siano responsabili dell’aumento del colesterolo Ldl, cosiddetto cattivo. No al consumo del latte intero.

Post correlati

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE